icon

Proteggi Ambienti

Antibiotico a largo spettro contro tutti i tipi di muffe, muschi, licheni e batteri presenti sulle superfici

proteggi-ambienti-cop

Le cause

La diffusione di muschi, funghi, licheni e muffe sulle murature degli appartamenti è fortemente legata alle condizioni microclimatiche interne. Tassi eccessivi di umidità relativa ed insufficiente isolamento termico sono quasi sempre la causa scatenante della proliferazione abnorme di questi fastidiosissimi microrganismi. Le conseguenze per la salute si evidenziano molto rapidamente specie nei bambini e nelle persone anziane con manifestazioni allergiche oppure con sintomatologie alle vie aeree o asmatiche. Non di poco conto risultano inoltre i disagi derivanti dal cattivo odore di talune specie di funghi in grado di contaminare in breve tempo abiti e tessuti anche all’interno di contenitori e armadi.

proteggi-ambienti-img

La riproduzione delle muffe e dei funghi

Le colonie di funghi unicellulari si moltiplicano prevalentemente per gemmazione. Dalla cellula madre viene prodotta una protuberanza chiamata gemma che quando è matura si separa dalla cellula madre gemmando anche fino a 40 volte e poi muore.

Insufficiente isolamento termico

Le conseguenze di quanto sopra esposto riguardo le pareti poco isolate non sono certamente di poco conto e, soprattutto oggi, devono essere tenute nella massima considerazione. Per lo strettissimo legame esistente tra queste problematiche, i nostri prodotti specifici “Intonaca&Coibenta” e “ProteggiAmbienti” sono fortemente legati nel loro utilizzo per la soluzione delle patologie inerenti l’umidità relativa ambientale.

muffa-angolo-img

Modalità d’impiego

Per eliminare o prevenire la contaminazione delle muffe che si manifesta con macchie, puntini di vario aspetto colore e spessore o in altre forme difficilmente distinguibili sulle superfici interessate, è indispensabile applicare il prodotto specifico TRM600 come indicato su questa scheda per i due possibili utilizzi “preventivo” o “risolutivo”. Per l’utilizzo risolutivo, oltre alle superfici chiaramente inquinate, risulta di fondamentale importanza pulire con uno straccio imbevuto di TRM600 anche le zone retrostanti degli armadi, dei quadri, dei divani ecc., a diretto contatto con le pareti. Tale trattamento ristabilisce così l’ equilibrio igienico ambientale ottimale dei locali e consente di intervenire successivamente con l’intonaco coibentante ad elevate caratteristiche isolanti “Intonaca&Coibenta”. In tal modo, oltre all’effetto, saranno eliminate anche le cause dei fenomeni di condensazione rimuovendo dalle pareti i ponti termici che li generano. Intonaca&Coibenta potrà essere utilizzato nella modalità classica “a cappotto” per un isolamento esterno, oppure nella modalità “inversa” applicato all’interno dei locali sulle pareti interessate. Il confezionamento in pratici sacchi da undici chilogrammi ne facilitano il trasporto e agevolano la movimentazione. Potrete richiedere al Vostro rivenditore di fiducia la scheda tecnico illustrativa relativa.

muffe-img

Piastre con colonie di funghi e cellule di muffe osservate al microscopio

Utilizzo preventivo per superfici nuove

Applicare a pennello il TRM600 sulle pareti lasciando asciugare qualche ora. Applicare in seguito due strati di idropittura murale a cui sia stato aggiunto il TRM600 nel rapporto di un litro di TRM600 ogni cinque di idropittura pronta all’uso. Nel caso di finitura con tappezzerie, si dovrà aggiungere il TRM600 al collante per tappezzerie nel rapporto di un litro per ogni chilogrammo di collante concentrato.

Utilizzo risolutivo per superfici inquinate

È importante NON procedere all’asportazione delle spore mediante spazzolatura od altro sistema, se non dopo averle sterilizzate con TRM600. Applicare con un pennello direttamente sulle superfici inquinate una mano di TRM600. Dopo qualche ora, ad essiccazione avvenuta, spazzolare o asportare le muffe trattate. L’operazione andrà ripetuta nelle zone di forte inquinamento, tinteggiando le pareti con idropittura murale aggiungendo il TRM600 nel rapporto di un litro ogni cinque di pittura pronta all’uso.

Caratteristiche e precazuioni

Non disperdere il contenitore nell’ambiente dopo l’uso. Tenere lontano dalla portata dei bambini. Utilizzare durante l’applicazione guanti protettivi.

Consumi

Con 1 litro di TRM600 si realizzano 4/6 m² per ogni strato di idropittura.
Con 1 litro di TRM600 si realizzano 8/10 m² per ogni strato di fissativo.

proteggi-ambienti-muro

Promuovi Tecnored