Inietta&Consolida

Kit per consolidare tutti i tipi di murature

inietta-e-consolida-cop

Inietta & Consolida® semplifica tutte le operazioni di consolidamento delle murature “slegate” o fortemente lesionate, garantendo una distribuzione diffusa dei leganti idraulici sferoidali ad alta resistenza coadiuvati dalle speciali resine acriliche reticolanti che risolvono brillantemente le problematiche di adesività anche in presenza di polveri.

Si utilizza per consolidare le murature con malte collassate

Nel momento in cui si affronta il restauro ed il recupero di un vecchio edificio, un aspetto che sempre stupisce e genera interrogativi ed anche qualche apprensione è sicuramente quello relativo al numero di rimaneggiamenti subiti nel corso degli anni da quasi tutte le murature dell’edificio stesso.

Apertura e successiva chiusura di porte o finestre con tamponature superficiali senza il necessario ripristino strutturale in sezione; percorsi di canne fumarie contorti e spesso dimenticati, coincidenti a zone di ancoraggio di nuovi solai o rampe di scale; sovraccarichi strutturali di solai lignei per cambi di destinazione d’uso senza i necessari rinforzi del caso ecc. ecc.

Tutto ciò, e moltissimo altro ancora, dovrebbe far riflettere e soprattutto considerare l’importanza di una rigenerazione delle malte di allettamento, quasi sempre originariamente magre e ormai prossime al collasso.

Tale rigenerazione può essere sicuramente ottenuta con l’ impiego delle boiacche specifiche “Inietta&Consolida” a base di leganti idraulici micronizzati ad alta resistenza, unitamente ad elementi sferoidali e resine reticolanti in grado di aumentare sensibilmente, oltre la resistenza a “compressione”, anche quella relativa al “taglio diagonale” e a quella di “trazione” conseguente all’incollaggio strutturale generato.

inietta-e-consolida-img

Campi di impiego

Ideale per il consolidamento di tutti i tipi di murature tradizionali o storiche realizzate in mattoni, pietra mista, ciotoli di fiume, a sacco ecc. Può essere vantaggiosamente impiegato nel consolidamento di pilastri, volte o dadi di fondazione. Risolve brillantemente l’ancoraggio di tiranti e barre d’armatura oltre all’incollaggio di intonaci “cartellati”.

Intonaci di contenimento e lesioni

Per il contenimento delle boiacche di iniezione si consiglia di operare con gli intonaci preesistenti ancora in essere o di effettuare opportune stilature ove necessario. In presenza di lesioni significative si consiglia di posizionare alcuni iniettori in corrispondenza delle stesse, effettuando una stuccatura superficiale prima dell’iniezione.

inietta-e-consolida-img2

Malte collassate e consolidamento

Nel momento in cui si affronta il restauro ed il recupero di un vecchio edificio, un aspetto che sempre stupisce e genera interrogativi ed anche qualche apprensione è sicuramente quello relativo al numero di rimaneggiamenti subiti nel corso degli anni da quasi tutte le murature dell’edificio stesso.

Apertura e successiva chiusura di porte o finestre con tamponature superficiali senza il necessario ripristino strutturale in sezione; percorsi di canne fumarie contorti e spesso dimenticati, coincidenti a zone di ancoraggio di nuovi solai o rampe di scale; sovraccarichi strutturali di solai lignei per cambi di destinazione d’uso senza i necessari rinforzi del caso ecc. ecc.

Tutto ciò, e moltissimo altro ancora, dovrebbe far riflettere e soprattutto considerare l’importanza di una rigenerazione delle malte di allettamento, quasi sempre originariamente magre e ormai prossime al collasso.

Tale rigenerazione può essere sicuramente ottenuta con l’ impiego delle boiacche specifiche “Inietta&Consolida” a base di leganti idraulici micronizzati ad alta resistenza, unitamente ad elementi sferoidali e resine reticolanti in grado di aumentare sensibilmente, oltre la resistenza a “compressione”, anche quella relativa al “taglio diagonale” e a quella di “trazione” conseguente all’incollaggio strutturale generato.

Voci di capitolato

Consolidamento delle murature lesionate e/o decoesionate mediante iniezioni della boiacca fluidificata e fortemente desalinizzata ottenuta miscelando il componente A TRN100, a base di leganti idraulici micronizzati ed elementi sferoidali ad alta resistenza, al componente B – TRB308 promotore di aggregazione reticolante a base acrilica.
Le iniezioni dovranno avvenire dal basso verso l’alto utilizzando sistemi a caduta oppure una pompante con pressione di esercizio variabile da 1,5 a 2,0 bar. Si dovrà realizzare un idoneo reticolo di foratura (cm 100×100 – 90×90 – 80×80 ecc. in funzione della tessitura muraria) con perforazioni Ø 20-30 mm inclinate, interessando 3/4 dello spessore della muratura. Andranno quindi posizionati gli iniettori con petali separati in grado di ottenere le inclinazioni desiderate.
Gli appositi tappi a pressione per la chiusura rapida degli iniettori eviteranno fuoriuscite del composto consolidante dai fori adiacenti a quelli iniettati. Le iniezioni dovranno essere effettuate dal basso verso l’alto sino alla completa saturazione della muratura. Il giorno successivo, per compensare i ritiri fisiologici del materiale iniettato, andranno effettuate nuove iniezioni praticando i fori al centro del reticolo precedentemente realizzato.
I valori di resistenza a compressione della boiacca iniettata non dovranno essere inferiori a 44,0 N/mm2.. Tale verifica non dovrà essere effettuata prima di 30 giorni dall’intervento.

I componenti del kit per consolidare

Componente A: TRN 100 Leganti idraulici micronizzati

Il componente A è composto da leganti idraulici micronizzati ad alta resistenza con elementi sferoidali in grado di favorire lo scorrimento e la penetrazione capillare all’interno delle cavità delle murature.

Fortemente desalinizzato e stabile nel tempo può essere impiegato su tutte le tipologie costruttive delle diverse tessiture murarie.

inietta-e-consolida-kit-a

Componente B: TRB 308 Aggregatore reticolante a base acrilica.

Il componente B è realizzato con l’impiego di un promotore di aggregazione reticolante a base acrilica. Oltre ad aumentare sensibilmente la resistenza a compressione dello speciale legante idraulico TRN100, conferisce allo stesso elevate caratteristiche di permeabilità al vapore evitando zone di condensazione indesiderate.

L’impiego del TRB308 nell’impasto evita tutte le operazioni di lavaggio preventivo che vengono solitamente effettuate per questo tipo di lavoro, garantendo una perfetta adesione per la presenza di polveri e sostanze grasse

inietta-e-consolida-kit-b

C: gli iniettori “usa e getta”

Gli appositi iniettori brevettati consentiranno di utilizzare la boiacca consolidante specifica sia a caduta, sia con l’impiego di una pompante. Il beccuccio a diametro variabile esterno può essere raccordato facilmente ai vari tipi di manichette, mentre il diametro interno permette l’impiego con tutte le pompanti che adottano il beccuccio standard delle cartucce sigillanti. Anche le tolleranze dei diametri di perforazione consentono di utilizzare indifferentemente punte da 20 sino a 30 mm. L’adattamento degli iniettori ad angoli con diversa inclinazione delle perforazioni è garantito dai petali separati della corona di fissaggio dell’iniettore stesso.

inietta-e-consolida-kit-c

Promuovi Tecnored